Uomini e macchine: protezione dati per un etica del digitale

Convegno organizzato dal Garante per la privacy in occasione della Giornata Europea della protezione dei dati personali 2018

0
345

 

Londra – In occasione della Giornata europea della protezione dei dati personali, l’Autorità Garante ha organizzato un convegno intitolato “Uomini e Macchine. Protezione dati per un’etica del digitale” che si svolgerà a Roma il 30 gennaio nell’Aula del Palazzo dei Gruppi Parlamentari, a partire dalle 9,30.

L’appuntamento intende affrontare un tema particolarmente rilevante per la nostra società, attuale e futura: quello del rapporto tra “uomini e macchine”, con l’obiettivo di tracciare un orizzonte etico della tecnologia, mediante un approccio che ne indaghi le frontiere più avanzate: dalle tecnologie indossabili agli oggetti “intelligenti”, dal “corpo elettronico” all’algoritmo come prassi sociale, dalla pervasività delle diverse forme di controllo e raccolta dati, più o meno occulte, ai rischi per la libertà dell’uomo derivanti da una progressiva delega alla tecnologia di scelte e responsabilità.

Al Convegno, articolato in tre sessioni, moderate dalle Componenti dell’Autorità Garante, Augusta Iannini, Licia Califano, Giovanna Bianchi Clerici, parteciperanno Vito Mancuso, Antonio Punzi, Luisa Crisigiovanni, Massimo Sideri, Edoardo Fleischner, Francesco Grillo.
Il lavori, aperti dal Presidente dell’Autorità Garante, Antonello Soro, verranno chiusi dalla Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi.

Il Convegno verrà trasmesso in diretta streaming sulla web tv della Camera dei Deputati.
La Giornata Europea della protezione dei dati personali

La “Giornata europea della protezione dei dati personali”, promossa dal Consiglio d’Europa con il sostegno della Commissione europea e di tutte le Autorità europee per la privacy viene celebrata a partire dal 2007 e ha come obiettivo quello di sensibilizzare i cittadini sui diritti legati alla tutela della vita privata e delle libertà fondamentali.

Stefano Scibilia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here