Ue, arriva l’inflazione nei confronti dell’Italia

Arrivata una segnalazione dall'Ue nei confronti dell'Italia per quanto riguarda la violazione degli appalti pubblici

0
200

La Commissione Ue ha apre ufficialmente la procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia per non aver applicato correttamente le norme Ue in materia di appalti pubblici. La corte Ue avrebbe dichiarato: “Sin dall’inizio del suo mandato, la Commissione Juncker si è impegnata per costruire un’Europa forte, in grado di difendere e proteggere i suoi cittadini sul suo territorio e all’estero. Quest’ambizione non può diventare realtà senza mettere in comune gli investimenti nel settore della difesa e senza rafforzare le condizioni per un mercato della difesa aperto e competitivo in Europa”

La segnalazione arrivata dall’Ue nei confronti dell’Italia sarebbe riferita in particolare “alle amministrazioni aggiudicatrici siano tenute ad aggiudicare gli appalti – ad eccezione di casi rigorosamente definiti – mediante una delle procedure stabilite all’articolo 25 della direttiva 2009/81/CE e a rendere note le loro intenzioni pubblicando un bando di gara nella banca dati Tenders Electronic Daily (TED)”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here